Verde pubblico


La mia idea per il verde pubblico è quella di valorizzare il contributo del privato  con sgravi fiscali sulle tasse comunali, applicabili non solo per gli apporti materiali (ad esempio per comprare dei giochi) ma anche per le prestazioni di servizio (manutenzione, sorveglianza ecc). 

Per le aree naturali come il torrente Mugnone  l'idea è di fare percorsi naturalistici protetti di interesse locale che richiamino visitatori e mettano sotto l'attenzione e protezione del pubblico la ricchezza naturalistica delle aree verdi fiorentine. Ad esempio la flora e soprattutto la fauna dei torrenti Mugnone e Terzolle sarebbero degne di una oasi WWF... eppure una gestione sbagliata può portare a gravi danni all'ecosistema! Vi si trovano germani reali, nitticore, aironi, il martin pescatore, le nutrie, una gran varietà di pesci e molte altre specie di ambienti palustri. La loro presenza andrebbe valorizzata anche grazie al monitoraggio da parte dei cittadini ed in particolare dei bambini con un progetto web similare a quelli realizzati in Inghilterra: iSpot e Treezilla

Un'altra esperienza che vorrei valorizzare, promuovere e diffondere è quella degli orti comunitari.

Vorrei vietare a Firenze la pratica della capitozzatura per la potatura degli alberi da fusto e che invece si adottassero sistemi di potatura rispettosi degli alberi. 


Nessun commento:

Posta un commento